Skip to main content

Blog

03 Ottobre 2022
Giovanni Villani
GA4 - Quali metriche tracciare?

Google Analytics: quali metriche tracciare?

Google Analytics raccoglie un'enorme mole di dati sul traffico e sul comportamento degli utenti sul tuo sito web, partendo dall'acquisizione fino alla conversione.

Sebbene la quantità di dati che puoi ottenere sia incredibile, non è necessario tenere traccia di ogni singola cosa. E se provi a farlo finirai al manicomio, senza ottenere un vero risultato utile. Allora una domanda sorge spontanea. Quali metriche tracciare per monitorare la crescita del sito web nel corso del tempo? Ce ne sono almeno tre di cui non potrai fare certamente a meno.

Ma prima di cominciare, assicuriamoci di sapere esattamente cos’è una metrica.

Cos’è una metrica in Google Analytics?

Le metriche sono misurazioni quantitative che ti dicono come si sono comportati alcuni aspetti del tuo sito web. Ad esempio, il numero di volte in cui è stata visualizzata una pagina specifica o quante volte è stato riprodotto un determinato video.

È importante evitare di confondere le metriche con le dimensioni. Le dimensioni sono ciò in base alle quali vengono misurate le tue metriche. A titolo di esempio, significa che invece di misurare semplicemente gli utenti, puoi misurare gli utenti (metrica) per canale (dimensione) o per paese di provenienza (dimensione).

Tre metriche da tracciare in Google Analytics 4

Ci sono oltre 100 diverse metriche disponibili in Google Analytics 4, ma solo tre metriche sono utili per monitorare la crescita nel tempo.

Utenti (Users)

Le azioni di marketing che abbiamo intrapreso stanno determinando la crescita del sito web? Monitorando gli utenti puoi ottenere una risposta precisa.

La metrica degli utenti in GA ci dice quanti visitatori unici ha ricevuto un sito web in un determinato periodo di tempo e fornisce una visione di alto livello del fatto che gli sforzi di marketing stiano determinando la crescita del sito.

Per visualizzare tutti gli utenti per fonte di traffico, apri il rapporto Ciclo di vita > Acquisizione > Acquisizione del traffico e imposta l'intervallo di date desiderato.

Fonte dei dati mostrati negli screenshot: Account Demo GA4 Google Merchandise Store

Il rapporto visualizzerà automaticamente il raggruppamento dei canali predefinito della sessione. Il raggruppamento dei canali predefinito è il canale di marketing definito da GA e utilizzato dagli utenti nuovi e di ritorno per arrivare al tuo sito o alla tua app.

Ad esempio, lo screenshot seguente mostra che abbiamo ricevuto 23.730 utenti da Ricerca organica nel mese di luglio 2022:

Per trovare la fonte del traffico, possiamo aggiungere una dimensione secondaria facendo clic sul segno blu "più" accanto a Raggruppamento dei canali predefinito della sessione e selezionando Acquisizione sessione > Sorgente sessione.

Per vedere la variazione percentuale, possiamo aggiungere un periodo di confronto. In alto a destra, fai clic sulla freccia a discesa dell'intervallo di date e seleziona un intervallo di date personalizzato per il mese di luglio > Confronta > Periodo precedente (mese di giugno) per confrontare il rendimento.

Il periodo di confronto da scegliere dipenderà da vari fattori, come l'età dell'account GA, se la stagionalità gioca un ruolo nell'attività o se l'azienda è nuova nell'investire nel canale di marketing.

In questo caso abbiamo scelto il mese precedente perché non era possibile fare un confronto con lo stesso mese dell’anno scorso.
Lo screenshot seguente mostra una diminuzione complessiva degli utenti del 6,4%, e osserviamo che Google/Ricerca organica segna un calo del 19,14% rispetto al mese precedente.

Coinvolgimento Utente (User engagement)

Ora che sappiamo da dove provengono gli utenti, dobbiamo capire con quali contenuti interagiscono e quali invece non attirano la loro attenzione.

Il tempo medio di coinvolgimento ci dice il periodo di tempo medio in cui il sito è stato visualizzato nel browser dell'utente. (Significa che molto probabilmente l'utente lo stava guardando.)

Visualizzando questa metrica per diverse pagine del nostro sito, possiamo sapere su quali articoli scrivere di più (quelli con il tempo di coinvolgimento più elevato) e quali articoli richiedono un'ulteriore analisi (tempo di coinvolgimento basso).

Per visualizzare tutti gli utenti in base alla sorgente di traffico, apri il rapporto Ciclo di vita > Coinvolgimento > Pagine e schermate e imposta l'intervallo di date desiderato.

Ora dobbiamo segmentare questi dati solo per la fonte di traffico che stiamo analizzando.

Prendi Google organico. Possiamo aggiungere una dimensione facendo clic su Aggiungi confronto in alto a sinistra, aggiungendo la dimensione "sessione/mezzo di origine", aggiungendo i valori della dimensione "google/organico" e rimuovendo "Tutti gli utenti" passando il mouse sopra il testo e facendo clic sulla "x".

È possibile modificare la modalità di visualizzazione dei dati nella tabella utilizzando la freccia a discesa. Se preferisci vedere il titolo della pagina, seleziona "Titolo della pagina".

Infine, fai clic sulla colonna Tempo di coinvolgimento medio per ordinare la tabella dal più alto al più basso.

Conversioni (Conversions)

La metrica più importante sono le conversioni. Le conversioni sono le attività degli utenti che contribuiscono al successo della tua attività.

Una conversione in GA4 equivale a ciò che conosciamo come obiettivo in Universal Analytics (UA).

Per visualizzare il rapporto sulle conversioni in GA4, apri il rapporto Ciclo di vita > Coinvolgimento > Conversioni. Vedrai gli eventi raccolti contrassegnati automaticamente come conversioni e tutti gli eventi che hai contrassegnato manualmente come conversione.

L’immagine sopra mostra un confronto tra le conversioni di luglio e quelle di giugno. È possibile approfondire un singolo evento cliccando sulle scritte blu. Per esempio guardando l’evento purchase.

Così abbiamo una prospettiva dei canali da cui arrivano più conversioni

Oltre alle metriche più basiche

Le tre metriche di cui abbiamo appena parlato sono ottime per monitorare la crescita del tuo sito nel tempo, ma non dicono molto altro.
Se vuoi saperne di più su chi sta visitando il tuo sito, come interagisce con esso e cosa puoi fare per migliorare le prestazioni, dovrai analizzare altre metriche nel contesto di ciò che stai cercando di ottenere.

Diamo un'occhiata ad alcune di queste metriche e a come possono essere utili.

Utenti nuovi e di ritorno

Visualizzando e distinguendo utenti nuovi e di ritorno, puoi capire quali canali attirano gli utenti più coinvolti e se è più probabile che i tuoi clienti si convertano alla prima visita o alle visite successive.

Un nuovo utente è qualcuno che visita il tuo sito web per la prima volta. GA tiene traccia di ciò esaminando se qualcuno ha uno User-ID o un Device-ID dal tuo sito/app. In caso contrario, vengono conteggiati come un nuovo utente.

È importante analizzare i nuovi utenti perché sapere da dove provengono può aiutare a migliorare gli sforzi di marketing in entrata e le canalizzazioni di conversione.
Guardare gli utenti di ritorno è importante perché può aiutarti a capire meglio quali prodotti o pagine di contenuti riportano i tuoi clienti.

Per visualizzare gli utenti nuovi e di ritorno, apri il rapporto Ciclo di vita > Retention in GA4. Il rapporto visualizzerà automaticamente i nuovi utenti e puoi eventualmente attivare o disattivare la visualizzazione degli utenti di ritorno.

Eventi

Gli eventi forniscono informazioni su ciò che gli utenti stanno facendo sul sito. Queste informazioni possono essere utilizzate per operare degli A/B test.

Per visualizzare le metriche degli eventi, apri Ciclo di vita > Coinvolgimento > Report eventi in GA4. Il rapporto mostrerà gli eventi raccolti automaticamente e tutti gli eventi di misurazione avanzati che hai aggiunto o configurato.

A seconda delle diverse esigenze di monitoraggio potrai predisporre eventi per tracciare il comportamento degli utenti. Gli scopi possono essere davvero variegati. A titolo di esempio comprendere quali ostacoli incontrano lungo il percorso di conversione, come utilizzano i tuoi contenuti, cosa li coinvolge o li fa scappare, ecc.

Per sapere qualcosa di più sugli eventi consigliati direttamente da Google puoi leggere questo articolo.

Visualizzazioni di pagina

Le visualizzazioni di pagina ci indicano il numero di volte in cui è stata visualizzata una pagina Web specifica, il che di per sé non è molto utile. Ma se segmentato in base a un canale di marketing, può dirci come migliorare le prestazioni.

Per visualizzare le visualizzazioni di pagina, apri Ciclo di vita > Coinvolgimento > Rapporto pagine e schermate. Filtra il rapporto su una sorgente/mezzo come google/organic facendo clic su "Aggiungi confronto" e selezionando una dimensione sorgente/mezzo di sessione con un valore di google/organic.

Scorri verso il basso e dai un'occhiata alla tabella del titolo della pagina. Qui vedrai le visualizzazioni e le metriche di coinvolgimento come il tempo medio di coinvolgimento.

Se ci sono molte visualizzazioni di pagina ma il tempo medio di coinvolgimento, potrebbe non essere il contenuto che le persone si aspettavano. Prova a riscrivere l'introduzione trovata in questi articoli per attirare l'attenzione dei lettori o ripensare il contenuto in generale.

Conclusioni

GA4 è uno strumento complesso che offre moltissime possibilità di monitoraggio. È comunque utile tenere a mente che deve essere usato con un adeguato piano di misurazione: è utile chiedersi cosa tracciare e perché. In tal modo sarà più semplice valutare l’esito delle azioni di marketing rispetto alle metriche oggeto del monitoraggio.

Condividi il post sui social con un click
Giovanni Villani
Giovanni Villani
Giovanni Villani

Classe 1977, nato a Pavia, sono titolare dell'agenzia Semantik. Da sempre appassionato di nuove tecnologie, aiuto le piccole medie imprese a scoprire la comunicazione digitale e le sue opportunità.
- Profilo Linkedin -

Articoli correlati

Scopri altri post interessanti su argomenti simili
Update a Google Analytics 4
| Analytics

Come Google Analytics 4 ha migliorato la mia azienda e sta favorendo la crescita dei miei clienti

Ormai manca poco, siamo in dirittura finale: Universal Analytics, l’attuale versione di Google Analytics andrà in pensione in data 01/07/2023. Lascerà spazio ad una versione completamente rinnovata...
Introduzione a Google Analytics 4
| Analytics

Introduzione a Google Analytics 4

Google ha annunciato che dal 01/07/2023 l’attuale versione di Google Analytics (detta Universal Analytics) cesserà di raccogliere dati. Ciò significa che nell’arco del prossimo anno sarà necessario pianificare il passaggio alla nuova versione (chiamata Google Analytics 4)